11/12/2008 – Giornata di Studio – FUNCTIONAL FOOD, NOVEL FOOD E NANOFOOD

FUNCTIONAL FOOD, NOVEL FOOD E NANOFOOD

Nuove frontiere nell’alimentazione

giovedì 11 dicembre 2008

Milano, Hotel Lombardia

L’evoluzione del mercato alimentare degli ultimi anni sta diventando sempre più complessa per la comparsa
di alimenti innovativi che, oltre al tradizionale apporto di nutrienti, promettono effetti salutistici di varia natura.
L’ILSI (International Life Science Institute) definisce “funzionali” quei cibi che sono riconosciuti
come agenti benefici per una o più funzioni specifiche dell’organismo, che vadano oltre
gli effetti nutrizionali normali, in modo tale che sia rilevante per il miglioramento dello stato di salute
e di benessere e/o per la riduzione del rischio di malattia. Alimenti con caratteristiche funzionali sono quelli probiotici, prebiotici e simbiotici.
Con il termine “novel food” si intendono prodotti o ingredienti alimentari o tecniche di produzione non ancora utilizzati in misura significativa per il consumo umano all’interno della Comunità Europea a partire dal maggio 1997.
Il “nanocibo”, come definito dal Nanoforum nel loro documento “Nanotechnology in Agriculture and Food”,
è “l’insieme di quelle tecniche o apparecchi che usano la nanotecnologia durante le fasi di coltivazione, produzione, lavorazione, o imballaggio del cibo.” Le nanotecnologie sono già di forte impatto nei cibi lavorati:
nanoparticelle e nanocapsule vengono aggiunte ai vari cibi per aumentarne la durata, alterarne le proprietà, aumentare i valori nutrizionali e modificare il gusto.
Ecco quindi che l’attenzione del Legislatore europeo nei confronti di tali tipologie di prodotti è andata sempre crescendo (vedi ad esempio il regolamento 258/97 sui novel food e il regolamento 1924/06 sui claims nutrizionali e salutistici) sia per la necessità di regolarne lo studio e la successiva immissione al consumo alla luce delle esigenze della protezione della salute dei consumatori, sia per la presa d’atto degli ormai consistenti interessi economici sottesi a queste categorie di prodotti. Il dibattito inerente la sicurezza di tali prodotti è, a livello mondiale,
più che mai aperto e acceso e la normativa di riferimento solleva ancora molti quesiti e richiede numerosi ed importanti affinamenti e precisazioni, soprattutto per quanto riguarda le procedure di autorizzazione.
La Giornata odierna, grazie alla presenza di Autorità Istituzionali e di Esperti del settore, è quindi un’occasione
di incontro per affrontare in modo molto attento e fondato su basi scientifiche il dibattito sul settore e intende fornire un quadro il più esauriente possibile per garantire a tutti un’informazione corretta che permetta
scelte consapevoli: ci si propone quindi di analizzare il quadro normativo, approfondendo le procedure di valutazione della sicurezza e di autorizzazione, e i limiti e le problematiche ad esse connesse, di esaminare le innovazioni nel campo delle tecnologie di produzione e di fornire spunti di riflessione e confronto.