L’IMPATTO ODORIGENO:
LINEE GUIDA E ASPETTI TECNICI IN ATTESA DELLA NORMATIVA

Milano, giovedì 27 maggio 2010

  

Con il Patrocinio di: 

 

Sede delle Giornate di Studio: Sala Convegni del CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE
Via Bassini 15 – Milano

Le emissione odorigene in atmosfera da parte di impianti industriali, aziende e discariche stanno diventando un problema sempre più attuale dovuto all’aumento della sensibilità del pubblico nei confronti degli odori e la maggiore presenza di estese aree ad elevata densità produttiva ed abitativa, con l’ubicazione di impianti anche in zone altamente urbanizzate.

In Italia non è stato ancora affrontano, a livello normativo, il problema dell’inquinamento olfattivo.

A tal fine la Regione Lombardia ha predisposto, partendo dalle normative presenti in altri paesi e con il contributo di studiosi della materia, il documento “Linea guida per la caratterizzazione e l’autorizzazione delle emissioni gassose in atmosfera delle attività ad impatto odorigeno” con lo scopo di poter recepire quante più esperienze a riguardo maturate sia da parte delle istituzioni preposte alla prevenzione e limitazione dell’inquinamento, sia da parte della collettività scientifica, e anche dagli operatori del settore e dal pubblico interessato.

La Giornata di Studio, che vedrà esponenti di spicco come autorità istituzionali ed Enti, ha lo scopo di affrontare gli aspetti legati all’inquinamento olfattivo sia a livello legislativo che a livello tecnico scientifico. Verranno anche trattate differenti esperienze di casi pratici di enti ed aziende per poter contribuire ad avere un confronto tra realtà distinte e una panoramica più dettagliata del problema.

09.00-09.30 REGISTRAZIONE 
  APERTURA DEI LAVORI :P rof. ALBERTO FRIGERIO, Presidente GSISR, Milano
Presiede: Dott. CARLO LICOTTI, Responsabile  Struttura Prevenzione Inquinamento Atmosferico ed  Impianti – Direzione Generale Qualità dell’Ambiente, Regione Lombardia
09.30-10.00  Presentazione della bozza delle linee guida regionali per la caratterizzazione delle emissioni odorigeneIng. GIANLUCA CUSANO, Struttura Prevenzione Inquinamento Atmosferico ed  Impianti – Direzione Generale Qualità dell’Ambiente, Regione Lombardia
10.00-10.3010.30-11.00  Requisiti per la redazione di uno studio previsionale di impatto olfattivoDott. Ing. ANDREA NICOLA ROSSI, Progress S.r.l., Milano

 

Metodologia d’approccio all’impatto odorigeno. Esperienze del Centro di Riferimento Regionale

Dott. MAURO DI TORO, Dott. ENRICO BERETTA, Dipartimento Provinciale di Bergamo, ARPA Lombardia

 

11.00-11.30 DISCUSSIONE
11.30-11.45 COFFEE BREAK 
11.45-12.15  Case study per la valutazione di impatto odorigeno con riferimento alle linee guida della  Regione LombardiaDott. Ing. SELENA SIRONI, Politecnico di Milano; Laboratorio Olfattometrico CMIC
12.15-12.45  Oggettivazione del disturbo olfattivo e validazione del modello di dispersione degli odori mediante l’elaborazione dei dati relativi agli episodi di rilevazione di odori da parte della popolazioneDott. Ing. LAURA CAPELLI, Politecnico di Milano; Laboratorio Olfattometrico CMIC
12.45-13.20 DISCUSSIONE
13.20-14.30 PRANZO 
14.30-15.00  Il problema degli odori in un sito inquinatoDott.ssa FABRIZIA COLONNA, Responsabile Struttura complessa UO Territorio – Dipartimento della Spezia, ARPA Liguria 
15.00-15.3015.30-16.00  Aspetti dimensionali e costruttivi degli impianti di deodorizzazione Ing. MARCO SPADA, Idroengineering S.r.L, Milano

DISCUSSIONE

16.00-16.30  Nuove frontiere per la valutazione e il controllo degli odoriDott. MAURIZIO BENZO, Osmotech srl, Pavia; Dipartimento di Chimica Farmaceutica, Università degli Studi di Pavia
 

 

16.30-17.00  Misura degli odori alle immissioni mediante questionari, valutatori in campo e naso elettronico: una esperienza in Regione Emilia-RomagnaDott.ssa LAURA VALLI, Centro Ricerche Produzioni Animali – C.R.P.A. S.p.A., Reggio Emilia
17.00-17.30  DISCUSSIONE E CONCLUSIONI