04/04/2001 – Giornata di Studio – DISSESTO IDROGEOLOGICO

DISSESTO IDROGEOLOGICO Gestione del Rischio e pianificazione territoriale

mercoledi’ 4 aprile 2001

C.N.R. – Via Ampère, 56 – Milano

 
 

In collaborazione con

Università degli Studi – Brescia

 A oltre dieci anni dall’entrata in vigore della Legge 183/89, si analizzano le attuali strategie di prevenzione del dissesto idrogeologico, gli orientamenti normativi e operativi nella pianificazione territoriale-urbanistica e il ruolo degli Amministratori pubblici. Ampio spazio è dedicato alla ricerca di una “visione globale” del problema anche attraverso l’integrazione degli argomenti di cui sopra con la Legge Galli. Vengono in seguito presi in considerazione gli aspetti tecnici e procedurali della Gestione del Rischio Idrogeologico sottolineando l’importanza del monitoraggio delle acque nella protezione strutturale del territorio e di un singolo dissesto. La Giornata di Studio si conclude illustrando, con un approccio geologico e ingegneristico, alcune tecniche di monitoraggio per la difesa dei versanti e di intervento nella politica di recupero del dissesto idrogeologico.
PROGRAMMA

8.45 – 9.05 – REGISTRAZIONE

9.05 – 9.15 – APERTURA DEI LAVORI

Prof. ALBERTO FRIGERIO, Università degli Studi, Brescia; Presidente GSISR, Milano

ASPETTI NORMATIVI

Presiede: Dr. FABIO PASCARELLA, Funzionario ANPA, Roma

9.15 – 9.45 Legge 183/89 e Legge 36/94: una scelta strategica per il futuro della tutela del territorio
Assessore PAOLO CIANI, Assessore all’Ambiente e Vice Presidente della Regione Friuli
Venezia Giulia, Trieste

9.45 – 10.15 Funzioni amministrative delle regioni nella protezione del territorio e dei suoi abitanti
Dr.ssa SILVIA RIVA, Difesa del Suolo, Regione Piemonte, Torino

10.15 – 10.45 Orientamenti normativi e operativi nella pianificazione territoriale
Arch. ANTONIA IMPEDOVO, Difesa del Suolo, Regione Piemonte, Torino

10.45 – 11.15 DL 180/98: ruolo e compiti dell’ANPA
Dr. FABIO PASCARELLA, Funzionario ANPA, Roma

11.15 – 11.25 – COFFEE BREAK

11.25 – 11.55 – DISCUSSIONE

GESTIONE DEL RISCHIO

11.55 – 12.20 Aspetti tecnici e procedurali nella Gestione del Rischio Idrogeologico
Geom. CESARE LANDRINI, Coordinatore Rischio Idrogeologico della Protezione Civile, Roma

12.20 – 12.45 L’attività del Gruppo Nazionale per (6 DID) a Difesa dalle Catastrofi Idrogeologiche in Lombardia(C.N.R. – G.N.D.C.I.). Definizione e prevenzione del Rischio.
Prof. GIUSEPPE SFONDRINI, Professore di Geologia Applicata, Dipartimento di Scienze della Terra, Università degli Studi, Milano

12.45 – 13.30 – DISCUSSIONE

GESTIONE DEL RISCHIO

Presiede: Prof. GIOVANNI CROSTA, Dipartimento di Scienze Geologiche e Geotecnologiche, Università degli Studi, Milano Bicocca

14.30 – 14.55 Il “fattore acqua”: protezione strutturale del territorio e interventi sulle aree a rischio
Dr. GIAN PAOLO DROLI, Studio Idrogeologico, Geoeco, Udine

APPROCCIO GEOLOGICO E INGEGNERISTICO

Presiede: Prof. GIOVANNI CROSTA, Dipartimento di Scienze Geologiche e Geotecnologie, Università degli Studi, Milano Bicocca

14.55 – 15.20 Modelli statistici e deterministici per (8 DID) la zonazione della pericolosità e del rischio da frana
Prof. GIOVANNI CROSTA, Dipartimento di Scienze Geologiche e Geotecnologie, Università degli Studi, Milano Bicocca

15.20 – 15.45 Regolazione dei corsi d’acqua
Prof. VIRGILIO FIOROTTO, Dipartimento di Ingegneria Civile, Università degli Studi di Trieste

15.45 – 16.15 – DISCUSSIONE

16.15 – 16.40 Moderne metodologie geofisiche e di telerilevamento per lo studio ed ilmonitoraggio di dissesti
Prof. ALFREDO MAZZOTTI, Dipartimento di Scienze della Terra, Sezione di Geofisica. Università degli Studi di Milano;
Prof. CLAUDIO PRATI, Professore Ordinario di Teoria dei Segnali, Politecnico di Milano

16.40 – 17.05 Tecniche di ingegneria naturalistica nella politica di recupero del dissesto idrogeologico
Dr. ALESSANDRO DE STEFANIS, Presidente AST Ambiente, Genova

16.35 – 17.30 – DISCUSSIONE E CONCLUSIONI