24/01/2003 – Giornata di Studio – INQUINAMENTO INDOOR E PROTEZIONE SANITARIA

Giornata di Studio

INQUINAMENTO INDOOR E PROTEZIONE SANITARIA

venerdì 24 gennaio 2003

Istituto Milanese Martinitt – Milano, Via Pitteri, 56

 
In collaborazione con

Università degli Studi – Brescia

Direzione Generale Sanità – Regione Lombardia, Milano


La prima parte della mattinata prende in considerazione gli aspetti normativi, esaminando le direttive della comunità europea e quelle nazionali. Successivamente verrà esaminata la situazione in Europa e negli Stati Uniti. Durante il resto della giornata si passeranno in rassegna i vari agenti che sono causa dell’inquinamento indoor. Si esamineranno quindi i principali biocontaminanti e i principali agenti chimici, come formaldeide e biossido di azoto, ed i loro effetti nocivi. Successivamente verranno presi in considerazione i rischi degli impianti di condizionamento e di riscaldamento ed i principali agenti fisici come radon, amianto e fibre vetrose presenti negli ambienti confinati, causa di effetti nocivi per la salute. Come ultimo verranno valutati gli effetti dell’esposizione a campi elettromagnetici. La giornata si chiuderà con i metodi di indagine per il rilevamento dell’inquinamento indoor, con alcune misure di prevenzione e protezione e con una panoramica sui marchi di qualità ecologica e ECOLABEL.

PROGRAMMA

9.00 – 9.20 REGISTRAZIONE

9.20 – 9.30 APERTURA DEI LAVORI
Prof. ALBERTO FRIGERIO, Università degli Studi, Brescia; Presidente GSISR, Milano

Presiede: Dr. GIUSEPPE SPAGNOLI,
Dipartimento Igiene Lavoro – ISPELS, membro della Commissione indoor – Ministero della Salute, Roma

9.30 – 9.55 Aspetti normativi (direttive della Comunità Europea e linee guida nazionali)
Dr. GIUSEPPE SPAGNOLI, Dott.ssa ROSABIANCA TREVISI, ISPELS, Ministero della Salute, Roma

9.55 – 10.20 Healthy and energy-efficient buildings: a challenge for the US and European construction industry
NADIA BOSCHI Ph.D., Architect, Professor, Virginia Polytechnic Institute and State University (US), Secretary, International Society of Indoor Air and Climate (ISIAQ)


10.20 – 10.45 Alcune considerazioni sui bioinquinanti in ambienti confinati
Dr. LIVIO MAROSSI, Direttore del Laboratorio Microbiologico Chimico L.M.C. srl, Bergamo

10.45 – 11.00 DISCUSSIONE

11.00 – 11.15 COFFEE BREAK

11.15 – 11.40 Inquinanti chimici indoor, sorgenti e metodi per la valutazione del rischio
Prof. DOMENICO CAVALLO, Ricercatore, Università dell’Insubria, Como

11.40 – 12.05 Gli effetti sulla salute e sul confort degli inquinanti chimici indoor
Dr. PAOLO CARRER, Dipartimento di Medicina del Lavoro, Università degli Studi, Ospedale Sacco, Milano

12.05 – 12.30 Il clima a misura d’uomo
Dr. ROBERTO MESSANA, FCC S.r.l., San Quirino, Pordenone

12.30 – 12.45 DISCUSSIONE

12.45 -13.45 PRANZO A BUFFET

Presiede: Dr. GIUSEPPE SGORBATI, Settore Agenti Fisici, A.R.P.A Lombardia, Milano

13.45 – 14.10 Esposizione al gas radon in ambienti confinati: caratteristiche ed effetti sanitari
Dott.ssa ELENA CALDOGNETTO,
Dr. FLAVIO TROTTI, ORAF-Osservatorio Regionale Agenti Fisici, A.R.P.A Veneto,Verona

14.10 -14.35 Presenza di amianto in ambienti di vita e di lavoro: problematiche e rischi
Ing. SERGIO CLARELLI, Presidente Assoamianto

14.35 – 14.50 DISCUSSIONE

14.50 – 15.15 Le fibre artificiali vetrose: definizione, produzione e impieghi, pericolosità,
classificazione e riferimenti normativi, possibili azioni di prevenzione

Dott.ssa ORIETTA SALA, Responsabile Funzionale e Organizzativo del Laboratorio di Riferimento Regionale, A.R.P.A. Emilia Romagna, Reggio Emilia

15.15 – 15.40 Esposizione a radiazioni elettromagnetiche all’interno degli edifici
Dr. GIUSEPPE SGORBATI,
Dott.ssa MARIA TERESA CAZZANIGA, Settore Agenti Fisici, A.R.P.A Lombardia, Milano

15.40 – 16.05 DISCUSSIONE

16.05 – 16.30 Metodi di indagine per il rilevamento di inquinamento indoor
Arch. ANDREA RATTI, Dip. INDACO, Politecnico di Milano

16.30 – 16.55 Prevenzione e protezione
Prof.ssa SILVIA PIARDI, Dip. INDACO, Politecnico di Milano

16.55 – 17.20 Marchi di qualità e certificazioni
Arch. ILARIA OBERTI, Dip. BEST, Politecnico di Milano

17.20 – 17.35 DISCUSSIONE E CONCLUSIONI