26/05/2004 – Giornata di Studio – EPD:DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO

EPD
DICHIARAZIONE AMBIENTALE DI PRODOTTO
Uno strumento per l’ambiente e il marketing 

mercoledì 26 maggio 2004

Istituto Milanese Martinitt – Milano, Via Pitteri, 56

 
 In collaborazione con

Università degli Studi – Brescia

Il crescente interesse nelle questioni ambientali connesse alle diverse tipologie di prodotto e servizio, ha portato alla grande richiesta di nuove forme di informazione che permettano di confrontare le prestazioni ambientali di prodotti e servizi.
L’EPD (Dichiarazione Ambientale di Prodotto) è una certificazione volontaria, che consiste in un documento contenente informazioni oggettive, confrontabili e credibili sull’impatto ambientale del prodotto. Tale dichiarazione può essere richiesta sia per un prodotto che per un servizio.
Le società e le organizzazioni possono utilizzare l’EPD come uno strumento per trasmettere (B2B, ai consumatori privati) informazioni ambientali riguardanti i loro prodotti e servizi alla stessa velocità in cui loro prodotti e servizi diventano migliori dal punto di vista ambientale.
I sistemi EPD, offrono questa flessibilità attraverso la possibilità di continui aggiornamenti dell’informazione mediante Internet. E’ importante sottolineare che l’EPD non sostituisce sistemi di gestione ambientale, ma è uno strumento di comunicazione.
Per ottenere l’EPD, viene redatto un LCA (Life Cycle Analysis) come precisato dalla norma UNI EN ISO14040. L’EPD si basa su requisiti specifici (PSR) per ogni tipologia di prodotto e servizio.
Tuttavia, il tema dell’EPD è abbastanza nuovo, ancora in una fase sperimentale e preliminare. Scopo della Giornata odierna è quindi quello di fare il punto della situazione, saranno discusse le procedure da seguire, le esperienze di Svezia e Italia (i due paesi nei quali sono in atto progetti pilota) ed i vantaggi offerti da questo nuovo strumento.

 

Sede del Seminario:
Istituto Milanese Martinitt
Via Pitteri 56 (tangenziale Est – uscita Rubattino)
Autobus 54 o 75 da Lambrate (MM2)

Programma:

9.00-9.20 REGISTRAZIONE

9.20-9.30 APERTURA DEI LAVORI
Prof. ALBERTO FRIGERIO, Università degli Studi, Brescia; Presidente GSISR, Milano

Presiedono: Prof. WALTER GANAPINI, Presidente, Macroscopio, Milano;
Dott. MAURIZIO FIESCHI, Direttore Generale, Macroscopio, Milano

9.30-10.00 EPD: un quadro generale
Dott. MAURIZIO FIESCHI, Direttore Generale, Macroscopio, Milano

10.00-10.45 Il progetto INTEND: la creazione di un sistema EPD a valenza internazionale
Dott.ssa RAFFAELLA BERSANI, Responsabile Progetto INTEND, Macroscopio, Milano

10.45-11.00 DISCUSSIONE
11.00-11.15 COFFEE BREAK

11.15-12.00 L’esperienza svedese: il settore energetico
Dott.ssa BIRGIT BODLUND, Professor, Lund Institute of TechnologyDepartment of Technology and SocietyEnvironment and Energy Systems Studies Vattenfall, Sweden

12.00-12.45 LIFE CYCLE ASSESSMENT: dalla teoria alla pratica
Dott. PAOLO FRANKL, Responsabile scientifico, Ecobilancio Italia , Roma

12.45-13.00 DISCUSSIONE
13.00-14.00 PRANZO A BUFFET

Presiede: Dott. MAURIZIO FIESCHI, Direttore Generale, Macroscopio, Milano

14.00-14.45 PSR (Product Specific Requirements)
Ing. ADRIANA DEL BORGHI, Dipartimento di Ingegneria chimica e di Processo “G.B. Bonino”, Università degli Studi, Genova

14.45–15.30 Enti di certificazione: regole comuni per applicare il nuovo sistema
Dott.ssa MICHELA GALLO, RINA, Genova

15.30-16.15 Uso dell’EPD come uno strumento di marketing
Ing. MASSIMILIANO FLORIO, Marketing & Reporting Coordinator, Det Norske Veritas, Italia

16.15-16.30 DISCUSSIONE

16.30-17.00 L’esperienza di un’azienda italiana
Sig.ra ROSELLA ROSSI, Quality Business Unit Products, Quality and Environmental Management, ITALTEL, Settimo Milanese, Milano

17.00-17.30 L’esperienza di un’azienda italiana
Ing. VALENTINA FABBIANI, Responsabile Qualità, ACAM SpA, La Spezia

17.30-17.45 DISCUSSIONE E CONCLUSIONI