13/05/2004 – Giornata di Studio – INTERFERENTI ENDOCRINI (ENDOCRINE DISRUPTERS): Identificazione, analisi del rischio e prospettive

Giornata di Studio

INTERFERENTI ENDOCRINI (ENDOCRINE DISRUPTERS)
Identificazione, analisi del rischio e prospettive

giovedì 13 maggio 2004

Istituto Milanese Martinitt – Milano, Via Pitteri, 56

Patrocinato da
Istituto Superiore di Sanit

In collaborazione con
Università degli Studi – Brescia

 
Negli ultimi anni la ricerca in campo tossicologico e le agenzie preposte alla regolamentazione delle sostanze chimiche (Unione Europea, O.E.C.D., W.H.O) hanno mostrato un crescente interesse nei confronti della caratterizzazione di possibili danni a lungo termine per la riproduzione e lo sviluppo; in particolare, gli xenobiotici con potenziale attività endocrina o Interferenti endocrini (Endocrine Disrupting Chemicals, Endocrine Disrupters) sono stati identificati quali possibili fattori di rischio prioritari.
Gli Interferenti endocrini sono un eterogeneo gruppo di sostanze, comprendenti contaminanti organici persistenti, pesticidi, biocidi, composti industriali, etc. caratterizzate dal potenziale di influire sul funzionamento del sistema endocrino attraverso svariati meccanismi (recettoriali, metabolici, ecc.).
L’omeostasi degli steroidi sessuali e della tiroide sono i principali bersagli degli Interferenti endocrini; è inoltre riconosciuto che il bersaglio biologico più sensibile è la salute riproduttiva, considerata come un continuum che dalla produzione di gameti sani e la fertilizzazione attraversa lo sviluppo intrauterino e postnatale della generazione successiva: una particolare attenzione va attribuita alla valutazione dei rischi per l’infanzia, dato il ruolo fondamentale della omeostasi del sistema endocrino nelle prime fasi della vita.

Fonte Istituto Superiore di Sanità

Sede del Seminario:
Istituto Milanese Martinitt
Via Pitteri 56 (tangenziale Est – uscita Rubattino)
Autobus 54 o 75 da Lambrate (MM2)

PROGRAMMA

9.00-9.20 REGISTRAZIONE

9.20-9.30 APERTURA DEI LAVORI
Prof. ALBERTO FRIGERIO, Università degli Studi, Brescia; Presidente GSISR, Milano

Presiede: Prof. CLAUDIO MINOIA, Laboratorio di misure ambientali e tossicologiche,“Fondazione S. Maugeri”, Clinica del Lavoro e della Riabilitazione, Pavia

ASPETTI GENERALI

9.30-9.55 Gli interferenti endocrini: cosa sono, perché destano preoccupazione
Dott. ALBERTO MANTOVANI, Istituto Superiore di Sanità, Roma

9.55-10.20 Interferenti endocrini come Contaminanti Organici Persistenti (POPs)
Dott. LUIGI TURRIO BALDASSARRI, Istituto Superiore di Sanità, Roma

10.20-10.35 DISCUSSIONE
10.35-10.50 COFFEE BREAK

10.50-11.15 Interferenti endocrini negli alimenti e nell’ambiente domestico
Dott.ssa FRANCESCA MARANGHI, Istituto Superiore di Sanità, Roma

11.15-11.40 Nuovi modelli per lo studio dei meccanismi d’azione degli interferenti endocrini
Prof.ssa ADRIANA MAGGI, Dipartimento di Scienze Farmacologiche, Facoltà di Farmacia, Università degli Studi, Milano

11.40-11.55 DISCUSSIONE

Presiede: Dott. LUIGI TURRIO BALDASSARRI, Istituto Superiore di Sanità, Roma

PUNTI CRITICI

11.55-12.20 Interferenti Endocrini in pesticidi e biocidi
Dott. DIEGO DI LORENZO, Laboratorio di Biotecnologie/Terzo Laboratorio Analisi, Ospedale Civile, Brescia

12.20-12.45 Interferenti endocrini e fertilità maschile: i progetti di ricerca europei
Dott. LUCIANO SASO, Dipartimento di Farmacologia delle Sostanze Naturali e Fisiologia Generale, Università “La Sapienza”, Roma

12.45-13.00 DISCUSSIONE
13.00-14.00 PRANZO A BUFFET

14.00-14.25 Interferenti endocrini ed effetti neurocomportamentali nell’infanzia
Dott.ssa DANIELA SANTUCCI, Istituto Superiore di Sanità, Roma

14.25-14.50 Monitoraggio biologico dell’esposizione a Endocrine Disrupters
Prof. CLAUDIO MINOIA, Laboratorio di misure ambientali e tossicologiche,“Fondazione S. Maugeri”, Clinica del Lavoro e della Riabilitazione, Pavia

14.50-15.05 DISCUSSIONE

Presiede: Dott. ALBERTO MANTOVANI, Istituto Superiore di Sanità, Roma

VALUTAZIONE DEL RISCHIO

15.05-15.30 Problematiche nella valutazione dei rischi da esposizione agli interferenti endocrini
Prof. LUIGI MANZO, IRCCS “Fondazione S. Maugeri”, Pavia; Dipartimento di Medicina Interna e Terapia Medica, Università degli Studi, Pavia

15.30-15.55 Il ruolo dell’epidemiologia molecolare per la valutazione del rischio ambientale
Prof. RICCARDO PUNTONI, Direttore, Dipartimento di Eziologia e Epidemiologia, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro, Genova

15.55-16.10 DISCUSSIONE

16.10-16.35 Sicurezza alimentare nell’analisi del rischio degli interferenti endocrini
Prof. FERNANDO TATEO, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari, Facoltà di Agraria, Università degli Studi, Milano

16.35-17.00 ECVAM Current Activities on Endocrine Disrupting Chemicals
Dr.ssa PATRICIA PAZOS PEREYRA, Ph. D.European Commission, European Centre for the Validation of Alternative Methods (ECVAM), Joint Research Centre, Ispra (VA)

17.00-17.30 DISCUSSIONE E CONCLUSIONI